Tutto andrà bene...

Aggiornato il: mar 12

Se ti viene raccomandato, più e più volte, di CHIUDERTI IN CASA, di evitare ogni relazione e contatto con gli altri, l’ovvia conseguenza è che la paura cominci a prendere il sopravvento, paura di uscire di casa... paura degli altri, ma sopra ogni cosa, PAURA di essere contagiati.

Cosa possiamo fare allora per non dar spazio alla paura e vivere questo momento di isolamento forzato con maggiore serenità?

Cercate di fare qualcosa che vi piaccia, provate a fare in casa quello che normalmente non avete il tempo di fare, perché troppo impegnati a correre e ad essere performanti, dedicate del tempo a voi stessi, ad ascoltare il vostro respiro, praticate meditazione, fate esercizi, leggete un buon libro, dipingete, siate creativi, prendetevi cura dei vostri cari che condividono con voi questo momento, guardate film che non avete mai visto, fruite della bellezza della natura guardando immagini che vi emozionano, ascoltate musica, ballate, giocate. Provate, anche, a non farvi trascinare dalle opinioni pubbliche sensazionaliste e a non riversare ansie e frustrazioni sui social, a mio parere non serve a molto.

È invece molto importante continuare a coltivare relazioni nutrienti, relazioni che ci facciano bene, per contrastare l’angoscia e l’isolamento sociale. Come? Le possibilità nella società della iperconnessione non mancano certo! Chiamate, videochiamate, condividete e anche se a distanza, mantenete ancora più vive le relazioni con le persone, facendo sì che siano piene di amore e reciproco supporto. Pratichiamo solidarietà ancor più con i nostri familiari, con cui condividiamo il quotidiano, dedicando questo tempo non solo per curare la nostra interiorità, ma anche per migliorare le dinamiche relazionali familiari.


La scienza ha ampiamente dimostrato quanto le relazioni sociali facciano bene alla salute e quanto il contatto fisico e l’abbraccio stimolino la produzione di ormoni vitali per il nostro benessere psicofisico, come la serotonina, le endorfine, l'ossitocina, ma in questo momento in cui il contatto fisico è sconsigliato il rischio potrebbe essere quello di cercarne un surrogato, alimentando abitudini disfunzionali, fumo, cibo spazzatura…

Per questo motivo è così importante imparare ad auto generare queste sostanze biochimiche per noi fondamentali, introducendo nella nostra vita pensieri, emozioni e azioni che nutrano la nostra psiche e la nostra anima, ora più che mai abbiamo l’urgenza di continuare a ricercare ispirazione e speranza, fiducia, positività, gioia, perché è questo che crea la resilienza di cui abbiamo bisogno per affrontare l’attuale sfida collettiva.

Anche i fiori di Bach, possono essere un valido aiuto per armonizzare le nostre emozioni e di conseguenza supportare il sistema immunitario, ovviamente i rimedi vanno scelti in base alle caratteristiche personali, ma se vi sentite in un momento di forte agitazione il rimedio utile in questo caso è Rescue Remedy, che aiuta a risolvere l’emergenza del momento. Se invece avete paura del contagio, provate Crab Apple, ne troverete sicuramente un ottimo beneficio. Se volete avere maggiori informazioni sui fiori di Bach contattatemi in privato senza alcun problema.

Dunque, si può agire in vari modi per non cedere al virus della paura e dell’isolamento emozionale, allora impegnamoci!

Affinché questo momento di difficoltà sociale possa essere trasformato in una opportunità evolutiva per tutti. Restiamo, però, uniti e solidali perché anche questa esperienza passerà e molti di noi avranno l'opportunità di uscirne più attenti, delicati, saldi nelle proprie intenzioni e consapevoli.


Tutto andrà bene!


40 visualizzazioni

consulenze

On Line

e

in studio

Roma Aventino

Roma Piazza Bologna

Roma Talenti

 

 

Dott.ssa Anna Maria Le Moli

Counselor Relazionale Advanced

Reg. A.N.Co.Re n.362
Sociologo Professionista
Reg. A.N.S. 1860/Laz
professioni regolamentate

dalla Legge n.4 del 14/01/2013

 Tel. (+39) 3516566575

  • Facebook - cerchio grigio

© 2019 by Anna Maria Le Moli WebDesign Flavia Mascoli