Roma Aventino

Roma Piazza Bologna

Roma Talenti

Dott.ssa Anna Maria Le Moli

Counselor Relazionale Advanced

Reg. A.N.Co.Re n.362
Sociologo Professionista
Reg. A.N.S. 1860/Laz
professioni regolamentate

dalla Legge n.4 del 14/01/2013

 Tel. (+39) 3516566575

  • Facebook - cerchio grigio

© 2019 by Anna Maria Le Moli WebDesign Flavia Mascoli

Il Counseling

La vita piena è dunque un processo, non uno stato.

E’ una direzione, non una destinazione.

Carl Rogers

Il Counseling nasce negli Stati Uniti nel 1951, grazie al contributo dello psicologo umanista Carl Rogers, non esistono parole più esaustive di quelle usate da Rogers nel definire il ruolo del Counselor: «Favorire lo sviluppo e l'utilizzazione delle potenzialità del cliente, aiutandolo a superare eventuali problemi che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo esterno [...] il superamento del problema, la vera trasformazione, comunque, spetta solamente al cliente: il Counselor può solo guidarlo, con empatia e rispetto, a ritrovare la libertà di essere se stesso».

Il Counselor, può esserti di aiuto in vari ambiti della vita, ad esempio, quando hai difficoltà di relazione e di comunicazione in coppia, in famiglia o sul lavoro, oppure quando la vita ti chiama ad affrontare un momento difficile, come una separazione, un lutto o qualsiasi cambiamento radicale. Quando senti di aver bisogno di sostegno e momenti di confronto per prendere decisioni complesse che riguardano la sfera privata, lavorativa o di studio. Quando hai bisogno di sostegno e confronto per svolgere al meglio il tuo ruolo genitoriale. Quando desideri migliorare la tua vita.

In Italia la professione del Counselor è regolamentata dalla legge n. 4 del 14/01/2013.

Si riporta di seguito la definizione di Counseling, ripresa dal sito dell’Associazione Nazionale Counselor Relazionali (A.n.Co.Re), che definisce chiaramente sia gli ambiti di un intervento di Counseling, che i confini professionali del Counselor:

“Il Counseling Relazionale è una attività professionale finalizzata al miglioramento del benessere relazionale delle persone e conseguentemente ad una loro più elevata qualità di vita, attraverso lo sviluppo di una maggiore consapevolezza interpersonale e di risorse e abilità comunicativo-relazionali. Tali competenze consentono di gestire in modo efficace la comunicazione interpersonale e i conflitti relazionali. Il Counseling Relazionale si esplica attraverso un rapporto interattivo fra Counselor e Cliente.

Chi è il Counselor Relazionale: È un professionista esperto nell’analisi, prevenzione e risoluzione delle problematiche comunicativo-relazionali, egli dispone di conoscenze teorico/pratiche, di metodologie olistiche e competenze multidisciplinari inerenti la dimensione interpersonale e i fattori e processi ad essa correlati. Il Counselor ha una concezione olistica dell’essere umano e riconosce l’interdipendenza sistemica tra le molteplici dimensioni che lo costituiscono e che ne caratterizzano l’agire interpersonale.

Ambiti di applicazione e attività del Counseling: Le situazioni e i problemi di cui il Counseling Relazionale si occupa possono riguardare realtà sociali diverse quali la coppia, le relazioni amicali, i gruppi, i contesti familiari, sociali, organizzativi ed aziendali.

La sfera di applicazione del Counseling Relazionale è tuttavia circoscritta esclusivamente a quei problemi e persone che rientrano nell’ambito della “normalità” evitando nella maniera più assoluta di trattare problemi o persone che possano ricondursi all’ambito della patologia, intesa sia in senso medico che psicologico-psichiatrico.

Il lavoro del Counselor è regolamentato dalla Legge n.4 del 14/01/2014. I risultati raggiunti dal Counselor, attraverso il proprio lavoro intellettuale, escludono qualsiasi attività riservata per legge a soggetti iscritti ad albi o elenchi relativi a professioni sanitarie ai sensi dell’art. 2229 del codice civile.