Arriva il Solstizio d'inverno!

La notte più magica dell'anno!

Farà il suo ingresso domani 22 dicembre 2019 e darà inizio alla stagione invernale, segnando uno tra i passaggi più importanti dell'anno.

Esistono, infatti, portali energetici che ogni anno ciclicamente si aprono nello stesso periodo e i solstizi e gli equinozi rientrano tra questi.

Come mai il solstizio d'inverno è così importante? La sua rilevanza è sicuramente legata all’enorme bagaglio di antichi rituali che nei secoli avevano la finalità di celebrare il momento dell’anno in cui in natura la luce vince sul buio.

Il solstizio è, infatti, il periodo in cui l'oscurità, arrivata nel momento del suo massimo trionfo, cede spazio alla luminosità che, con un lento movimento, comincia via, via a imporsi sulle brume invernali.

Proprio per la sua grande valenza simbolica la notte del solstizio, che coincide perlopiù con la notte del 21 dicembre, è stata considerata presso molte popolazioni una tra le notti più magiche dell’anno, contraddistinta da solenni festeggiamenti e sacrifici di ringraziamento agli dei.

Una notte magica durante la quale, dal nord, al sud del globo si poteva assistere ad un fiorire di riti che celebravano l’unione tra il grande buio e la luce, attraverso i quali si ringraziava il calore del sole che tornava a scaldare e nutrire le piantagioni, sancendo la rinascita della natura e la vittoria della luce sulle tenebre.

Il solstizio, perciò, segna un cambiamento di polarità e apre le porte ad un nuovo inizio, al fiorire di un nuovo ciclo. Proprio per questo la notte del solstizio è perfetta per riflettere sul proprio passato e iniziare a progettare un nuovo inizio più luminoso. Un invito ad un lavoro introspettivo, nel quale l’osservazione della natura potrebbe rivelarsi di grande aiuto. Ad esempio, iniziando proprio col notare come nel freddo dell’inverno tutto appaia fermo e addormentato, la realtà però è diversa, infatti, la stasi è di fatto apparente, in quanto, sotto la superficie della terra il nuovo seme si sta preparando a generare una nuova vita. Se si osserva la Natura, quindi, sarà immediato accorgersi che la sensazione di stasi e di buio, che alcuni possono percepire dentro di sé in questo periodo dell’anno, è un effetto di risonanza della natura, è un sentire che segue i suoi ritmi. Anche noi esseri umani, infatti, ci stiamo preparando a vivere un nuovo ciclo e attendiamo che arrivi il tempo in cui il nostro seme interiore germogli.

Non è un caso, quindi, che il periodo del solstizio invernale, molto spesso, corrisponda ad un momento di tristezza temporanea, come se, l’oscurità della natura irrompesse anche nei diversi piani della nostra esistenza. Se diveniamo, però, coscienti della funzione d’incubatrice delle tenebre, questo ci consentirebbe di mettere a frutto le nostre potenzialità, di trarne vitalità, recuperando le forze per preparaci alla nascita della nostra luce e alla scoperta della meraviglia che è già vive in noi. Per cui durante la notte del solstizio focalizziamo la nostra attenzione su un desiderio, sulla realizzazione di un nuovo progetto o su una direzione nuova che desideriamo intraprendere nella nostra vita e, durante il buio, curiamone con amore il seme attendendo che germogli nella luce.


Amo questa notte! È sicuramente un momento carico di energia e perfetto per porsi nuovi obiettivi in vista del nuovo anno.


Tu hai già individuato i tuoi?

0 visualizzazioni

consulenze

On Line

e

in studio

Roma Aventino

Roma Piazza Bologna

Roma Talenti

 

 

Dott.ssa Anna Maria Le Moli

Counselor Relazionale Advanced

Reg. A.N.Co.Re n.362
Sociologo Professionista
Reg. A.N.S. 1860/Laz
professioni regolamentate

dalla Legge n.4 del 14/01/2013

 Tel. (+39) 3516566575

  • Facebook - cerchio grigio

© 2019 by Anna Maria Le Moli WebDesign Flavia Mascoli